Codice BIC SWIFT: Tutto Quello che Devi Sapere

Il sistema bancario internazionale ed Europeo, grazie alla sua completa automazione rende semplice il trasferire denaro da un conto a un altro in base a schemi e regole prestabilite tra le singole banche. Basta conoscere un determinato codice per poter effettuare pagamenti in tutto il mondo. Si parla spesso di coordinate bancarie, utilizzando termini come IBAN, codice Swift o Bic. Inoltre con l’avvento del sistema Europeo e quindi della comunità Europea, dal 28 Gennaio del 2008, si parla ormai di pagamemti SEPA, single euro payment area, o anche con termine più comune e molto letterale : euro-zona. Il Sepa ha regolarizzato i sistemi di pagamenti in un area in cui tutti gli appartenenti alla comunità Europea, e alcuni paesi che hanno accettato il regime di autoregolamentazione, per un totale di 35 stati aderenti a tale sistema, possono effettuare operazioni di pagamento secondo degli standard bene precisi.

Codice necessario per traserire qualunque somma di danaro è principalmente l’IBAN, definito come International Bank Account Number e il codice Bic che non è sempre richiesto dalle banche aderenti all’area unica dei pagamenti in euro. Se però si vuole effettuare un pagamento internazionale, dato che in alcuni circuiti bancari al di fuori del SEPA, l’Iban non viene riconosciuto, sarà fondamentale per effettuare un versamento, fornire un codice specifico che identifichi la banca verso il quale deve essere effettuato il pagamento. Parlaimo del Bic o codice Swift. Ma cosa si intende con questi termini? A cosa corrispondono? Di seguito analizzeremo attentamente il concetto di codice swift, o anche come comunemente viene definito numero swift.

Codice Bic e Swift: Cos’è

Con il termine BIC si considera il un numero identificativo di una banca (Bank Identifier Code), quindi un codice di telecomunicazione finanziarie interbancarie mondiali, più semplicemente conosciuto anche come Swift (Worldwide Interbank Financial Telecomminications). In alcuni casi, molto rari potrete trovare anche il suffisso ISO9362, codice con cui si identifica il Bic o Swift. Quindi il Bic e lo Swift sono la medesima cosa. Indicano la banca di riferimento verso la quale si effettua un versamento o dalla quale si riceve un determinato pagamento. Nel sistema Europeo, non viene molto utilizzato, dato che il Sepa permette i pagamenti grazie a le coordinate bancarie previste nell’Iban. Ma se si vuole effettuare un pagamento all’estero, allora sarà fondamentale la conoscenza di tale codice. Vale lo stesso, se si vuole ricevere un pagamento da un sistema bancario che sia al di fuori del Sepa.

Il codice è composto da da 8 o 11 caratteri. I primi quattro fanno riferimento alla banca , i due successivi invece fanno riferimento alla nazione in cui è collocata la banca, mentre i due seguenti rappresentano la città in cui si trova la banca. Gli ultimi tre numeri sono opzionali, nel senso che indicano la filiale specifica all’interno della città. Se si vuole effettuare un bonifico alla banca centrale, allora i tre numeri finali non saranno presenti. Se invece è necessario il versamento su una filiale in particolare, allora sarà per forza importante conoscere anche gli ultimi tre numeri. Per esempio prendiamo una banca che chiameremo bancax, con sede in Italia a Roma in una strada generica. Avremo quindi : BANCAX-IT-R-XXX (nel codice non sarnno presente i trattini).

Codice BIC Swift

Codice BIC Swift

A Cosa serve

Il codice Bic o Swift, quindi rappresenta il sistema numerico di identificazione di una banca. E’ come se una banca constatasse telefonicamente un altra, nel momento in cui viene specificato il codice. Quindi sono necessari per il trasferimento di denaro, specialmente nelle transazioni internazionali. E’ un sistema che fu istituito dall’International Organization for Standardization (IOS) che è l’organizzazione più grande al mondo per la definizione delle norme tecniche. Nei trasferimenti di denaro internazionali quindi, non viene accettato l’Iban, dato che non spesso non viene riconosciuto, ma sarà richiesto il BIC. Per precisare, si deve considerare anche che il Bic non è sempre collegato a un Codice Swift.

E’ quindi utile nel caso in cui effettuate delle operazioni in sistemi che non comprendono l’IBAN e quindi al di fuori del SEPA, che la controparte vi fornisca il codice BIC per effettuare i pagamenti. Lo stesso vale se dovete riceverne uno dall’estero. Utile quindi quando si emette una lettera di pagamento introdurre sempre non solo l’Iban, ma anche il codice Bic o Swift.

Dove trovarlo

Il codice Bic o Swift è facilmente riscontrabile sul proprio conto corrente. Nei dati relativi alle coordinate bancarie, viene infatti indicato non solo il codice IBAN, ma anche quello Bic. Nel caso in cui però non sia presente nel vostro estratto conto, allora potrete o chiederlo alla banca depositaria del vostro conto corrente, oppure se volete risparmiare tempo, basta collegarsi a siti specifici in cui sono elencati tutti i codici Bic delle singole banche. In questo caso, basta introdurre il paese in cui la banca risiede, la città di riferimento e il nome della banca ed effettuare la ricerca. Vi uscirà non solo il codice della banca centrale del gruppo, ma anche tutte le varie filiali con indirizzo di riferimento. Recuperato quello che fa riferimento alla vostra banca e potrete utilizzarlo per ricevere pagamenti dall’estero.

Articoli Collegati

CRO di un Bonifico Bancario: Cos’è il Codice di Riferimento Operazione... Il codice di riferimento operazione (CRO) è composto da 11 cifre e viene assegnato relativamente ad ogni diversa operazione bancaria effettuata, in pa...
Pignoramento Conto Corrente: Tutto Quello che Devi Sapere Il pignoramento del conto corrente è una procedura con la quale il creditore agisce per tutelare il proprio diritto nei confronti del debitore, al fin...
Quando non va pagata l’Imposta di Bollo sul Conto Corrente? L'imposta di bollo sul conto corrente non debba essere pagata in ogni caso, essendoci anzi delle situazioni in cui essa non è dovuta.In particolar...

Leave a Reply

banner