Anatocismo Bancario: Significato e Come Calcolarlo

L’anatocismo bancario è la realizzazione di interessi su altri interessi, che sono resi produttivi su un mutuo o finanziamento. Per rendere facilmente comprensibile questo concetto si può affermare che in alcuni casi, per altro più comuni di quanto si possa credere, la banca ti fa pagare interessi su una somma totale che è maggiore rispetto a quella che ti è stata prestata. L’anatocismo è quindi, a tutti gli effetti, un illecito civile legato a un tasso di interesse troppo alto.

E’ bene spiegare però che vi sono delle differenze tra l’anatocismo e l’usura bancaria che viene riconosciuta come un reato penale. L’anatocismo non è sempre considerato come una pratica illegale; lo diventa quando l’applicazione degli interessi porta il tasso complessivo al di sopra di un limite che viene stabilito. Quest’ultimo però varia di trimestre in trimestre. Al contrario invece l’usura bancaria è in tutto e per tutto un reato penale riconosciuto.

Anatocismo: la situazione in Italia e in Europa

In Italia, fino a qualche anno fa, l’anatocismo bancario era considerato solo un fenomeno sporadico. A oggi invece tale fattore è in aumento come è stato analizzato sul piano nazionale, coinvolgendo un sempre maggior numero di banche. La concentrazione maggiore è stata registrata in grandi centri nostrani, come nelle città di Milano, Roma, Torino, Veneto e Bari.

Che cosa accade invece in Europa? La situazione del Bel Paese si differenzia dall’anatocismo bancario europeo per normative. A partire dal 2015 l’Unione Europa ha domandato un chiarimento al governo italiano, in merito agli aggiornamenti giuridici dove è stato vietato l’anatocismo.

Diventa fondamentale conoscere quindi la propria situazione per verificare se rappresenti un caso di anatocismo illecito o no. L’analisi in questione è generalmente a titolo gratuito e ti aiuterà a conoscere l’ammontare della cifra che dovresti ricevere a titolo di rimborso. L’importo deve essere conosciuto anche se non hai alcuna intenzione di procedere al recupero della somma. E’ certo che avere diritto a un risarcimento da parte della tua banca per anatocismo, ti permette di ottenere potere contrattuale.

Ciò ti permetterà anche di:

  • Negoziare i rapporti o il piano contrattuale;
  • Seguire procedure fallimentari e concorsuali;
  • Revocare o sospendere decreti ingiuntivi;
  • Annullare istanze di fallimento dalle banche.
anatocismo bancario

anatocismo bancario

Interessi Passivi e Come Calcolarlo

Se si applica poi l’anatocismo bancario a importi di interessi che possono essere già importanti, ci si può trovare a versare agli istituti di credito importi ancora più considerevoli. Nel momento in cui scopri, quindi, di essere stato oggetto di anatocismo potrai eventualmente richiedere un risarcimento per gli interessi pagati non dovuto. Società o studi legali specializzati possono aiutarti a calcolarlo se ritieni di essere stato vittima di anatocismo.

Il risarcimento che ti spetta può essere calcolato e valutato da consulenti esperti che analizzeranno la tua situazione. Quando avrai la certezza di scoprire se sei o meno vittima di anatocismo o usura bancaria, potrai quindi decidere la miglior strategia da seguire per ottenere un eventuale risarcimento.

Il solo requisito fondamentale che dovrai avere per procedere nella tua azione è uno: il conto corrente non dovrà essere stato chiuso da almeno 10 anni. Se si supera questo limite temporale, il reato di usura bancaria per anatocismo va in prescrizione e non potrai in alcun modo inviare la richiesta di recupero crediti usura agli enti che sono stati coinvolti.


Leave a Reply