Veneto Banca, Interviene il M5S per i rinforzi in tribunale

Arriverà a Treviso il prossimo 18 settembre 2017 il signor Vincenzo Russo, sostituto procuratore della Repubblica trasferito dal tribunale ordinario di Potenza. Grazie a questo spostamento il pm Massimo De Bortoli potrà concentrarsi del caso Veneto Banca.

Intanto il MoVimento 5 Stelle ha voluto ricordare al ministro della Giustizia, Orlando uno sforzo massimo per riuscire ad affrontare questa situazione. In particolare Orlando dovrà completare la pianta organica dei tribunali veneti, richiesta che sarà a breve realizzata con l’arrivo di altri cinque magistrati per la procura di Treviso.

Per il M5S la situazione è in via di miglioramento, ma ancora lontana dall’essere considerata soddisfacente. E’ importante riuscire a garantire tutela e massima giustizia a tutti quegli azionisti che sono stati truffati e quindi coinvolti, loro malgrado, proprio nel caso delle banche venete. Secondo gli esponenti del movimento, tutto ciò che si potrà ottenere nel breve periodo sarà reso possibile “grazie alle continue pressioni del M5S”.

Un cambiamento c’è, ha preso il via con l’arrivo di Russo, ma è solo l’inizio di un percorso più tortuoso. E’ necessario scongiurare il rischio prescrizione per quei 3mila azionisti truffati, tentando così di far finalmente decollare l’inchiesta sulle banche venete, ripristinando il giusto livello di giustizia.


Leave a Reply